Tendenze: prezzi in calo, autonomia in crescita

Mentre avanza la tecnologia, diminuiscono i costi: i prezzi delle batterie agli ioni di litio sono in discesa e, secondo BloombergNEF, sono diminuiti dell’87% dal 2010 al 2019. I prezzi dei materiali di base giocheranno un ruolo più importante in futuro, ma il miglioramento di design e tecnologie produttive e la riduzione nelle quantità di materiali richiesti faranno da contrappeso e contribuiranno a mantenere i prezzi in discesa. Anche il riciclo, quando avrà raggiunto una economia di scala, potrà contribuire a queste tendenze.

Questo andamento dei costi contribuisce a stabilizzare anche i prezzi del veicolo in toto, che secondo BloombergNEF, entro questo decennio dovrebbe raggiungere la parità con il motore a scoppio nella maggior parte dei segmenti di mercato. Interessante è anche l’analisi sugli andamenti dell’autonomia fatta dal Touring Club svizzero secondo cui dal 2015 l’autonomia media delle auto elettriche è quasi triplicata (da 127 km a 331 km in media). Quello di una sempre maggiore autonomia è uno dei grandi obiettivi dei produttori di auto elettriche.

Nel futuro prossimo vedremo grandi novità, visti i proclami di alcune aziende di portare sul mercato veicoli da “1 Million Mile”. Certo è che questo 2021 ha già svelato sorprese, con i mille chilometri di autonomia della berlina Nio, di cui abbiamo parlato nel primo capitolo di questo documento. Anche per la “range anxiety”, dunque, si sta trovando la cura.

WEEKEND ELETTRIZZANTI, prima guida italiana dedicata esclusivamente agli itinerari a 4 ruote 100% in elettrico

Weekend in auto elettrica
Una guida per le 4 ruote elettriche

Insieme a Motor1.com, InsideEVs.it, Lonely Planet e Kia Motors Italia, Repower è partner della prima guida italiana dedicata esclusivamente agli itinerari a 4 ruote 100% in elettrico.
La guida, pubblicata esclusivamente in formato digitale, propone viaggi a breve e medio raggio, a portata di auto elettrica: i punti di partenza, per ora, sono Milano e Roma, ma in futuro si aggiungeranno nuove sezioni per ognuna delle città principali.
i distinguono due categorie di itinerari: quelli brevi sono realizzabili senza necessità di tappe intermedie per ricaricare l’auto, mentre quelli più lunghi, immaginati su due giorni, prevedono soste di ricarica presso strutture ricettive.
L’obiettivo della guida è quello di raccontare come l’utilizzo del mezzo elettrico sia possibile, oltre che divertente, anche fuori dal contesto urbano. Frutto della guida è una selezione di mete suggestive non lontane dalle due grandi città, accompagnata da suggerimenti su punti di interesse, eventi e manifestazioni locali, strutture ricettive e naturalmente stazioni dove ricaricare la propria auto elettrica. Per vivere un weekend “on the road” sostenibile.

Tendenze
Standardizzare per diffondere la mobilità elettrica

Nati tutti nel Paese del Sol Levante, sempre in concorrenza tra loro, ora i Big Four dell’industria motociclistica nipponica lavorano insieme, in nome di un obiettivo comune per la mobilità sostenibile. Honda, Yamaha, Kawasaki e Suzuki collaborano per lo sviluppo di batterie sostituibili per motociclette elettriche per standardizzare la tecnologia e garantire che le batterie possano funzionare su una ampia gamma di marchi.
L’idea alla base della collaborazione è quella di produrre parti intercambiabili – batterie e caricabatterie -per facilitare il processo di ricarica e renderlo indipendente dal brand, nella convinzione che questo possa incoraggiare la diffusione della mobilità elettrica anche nel settore moto.
Il progetto, in collaborazione anche con l’Università di Osaka, vuole dimostrare come l’utilizzo di batterie intercambiabili potrebbe eliminare preoccupazioni di autonmia e ricarica.

331 km
Autonomia media
delle auto elettriche oggi sul mercato secondo una analisi del touring club svizzero

Approfondisci

BIG FOUR’S ELECTRIC DREAM:

Giants links up for swappable battery project

Touring Club Svizzero

Quale auto elettrica acquistare per la città?