L’ora del cargo bike?

L’evoluzione della città a smart city vede l’affermazione di nuove soluzioni di trasporto, che permettono di compiere operazioni innovative e conquistare nuovi spazi. Un esempio che si sta facendo largo è quello del cargo bike per trasporti commerciali leggeri su breve raggio. In quanto mezzi elettrici, permettono consegne a emissioni zero senza inquinamento acustico, si muovono agilmente nel traffico e trovano sempre parcheggio. Negli ultimi anni, nomi del calibro di Fedex, DHL, UPS, Amazon e DB Schenker hanno arricchito la propria flotta con i cargo bike e secondo un sondaggio condotto dal progetto Horizon2020 “CityChangerCargoBike”, nel 2019 sarebbero stati venduti in Europa 28.500 cargo bike con prospettive per il 2020 di aumentare le vendite a 43.600 unità (dati consuntivo ancora non pubblicati). A fine novembre l’industria europea dei cargo bike si è incontrata virtualmente nel contesto della Cargo Bike Academy: le tendenze evidenziate? Un crescente affermarsi del cargo bike come opzione aggiuntiva di mobilità per rispondere a precise necessità. Insomma: la tecnologia c’è, il potenziale anche. Sembra giunta l’ora di metterli su strada.

La Via delle Abbazie
Chilometro zero e zero emissioni per un’economia di territorio

Il progetto «Verso L’Abbazia» nasce nella primavera 2020 partendo dal bisogno di una nuova mobilità urbana e sostenibile emerso nel post lockdown.
Punto di partenza è l’Abbazia di Chiaravalle, nel Parco Agricolo Sud di Milano, terra di riso, mais per la polenta, gorgonzola e tanti altri prodotti tipici lombardi.
Il ritorno all’economia circolare sta proprio alla base del progetto, che si sviluppa in stretto accordo con l’Abbazia, attraverso l’apertura di una «bottega online» dove è possibile acquistare i prodotti frutto del lavoro dei monaci e dei produttori locali della zona.
Per rafforzare il collegamento tra Milano e Chiaravalle, tramite il Parco della Vettabbia, verranno posizionate due aree attrezzate per il noleggio di bici elettriche all’inizio e alla fine del percorso.
Parliamo rispettivamente di Piazza Olivetti a Milano, vicino alla Fondazione Prada, e del Borgo Nuovo Restaurant Lounge presso l’Abbazia di Chiaravalle.
Proprio qui entreranno in servizio LAMBROgio e LAMBROgino, i due cargo bike Repower a pedalata assistita disegnati da Makio Hasuike, il celebre designer giapponese e Compasso d’Oro alla carriera, che serviranno per la consegna a domicilio dei prodotti dell’Abbazia. Il servizio di delivery sarà gestitoda una cooperativa sociale di giovani lavoratori.
Per dare la possibilità di ricaricare le e-bike ai cicloturisti che sempre più affollano i due parchi, Agricolo e della Vettabbia, saranno installate anche due E-LOUNGE Repower, la panchina intelligente nata dallo studio di design Lanzillo&Partners, che può ricaricare fino a sei e-bike, offrendo un hotspot wifi per navigare in rete. Per la sua versatilità e capacità di unire mobilità dolce, digitale, design e arredo urbano, E-LOUNGE ha vinto nel 2020 il prestigioso Compasso d’Oro, dopo essere già stata selezionata nel 2019 tra i 30 prodotti che hanno rappresentato l’Italia in occasione della seconda edizione del CIIE (China International Import Expo) di Shanghai.
Il circuito “La Via delle Abbazia” prova così a unire le pratiche del passato e la moderna tecnologia per sostenere l’economia reale del territorio, sempre con un occhio attento alla sostenibilità e con un obiettivo a lungo termine: l’espansione nell’hinterland a Sud di Milano arrivando a toccare nel 2022 le Abbazie di Morimondo, Viboldone e Mirasole, fino alla Certosa di Pavia.