Il resto del mondo? Non pervenuto

Secondo il rapporto di Deloitte “Electric Vehicles – Setting a course for 2030”, il mondo al di fuori di Europa, Cina e Stati Uniti è in ritardo in termini di vendite di veicoli elettrici. Vari i motivi: mancanza di impegno dei governi nei confronti dei veicoli elettrici, infrastrutture di ricarica insufficienti o inadeguate, indisponibilità di veicoli elettrici e differenze culturali riguardo ai modelli di mobilità.

Ad esempio, il Giappone è un importante mercato automobilistico globale, ma le vendite di auto nuove sono dominate da case automobilistiche nazionali che non hanno ancora sviluppato la stessa gamma di veicoli elettrici dei loro concorrenti europei e cinesi. Oppure l’India, come molti mercati, è dominata da modelli di mobilità di massa e a basso costo: un’area in cui le case automotive non sono stati in grado di penetrare a causa di non concordanza di prezzi.