5G: standard per le auto connesse

I primi passi si stanno già muovendo: un anno fa l’Unione Europea ha scelto il 5G (e non il Wi-Fi) come standard per le tecnologie legate alle auto connesse, come già altri Paesi del mondo, tra cui gli Stati Uniti.

Sperimentazioni legate al 5G sono in corso in diverse città italiane, oltre che in otto “corridoi” europei, tra cui l’autostrada del Brennero. A Pula, vicino a Cagliari, il colosso cinese Huawei con la Regione Sardegna ha finanziato la creazione di un centro di supercalcolo nel parco scientifico e tecnologico Crs4 per raccogliere e lavorare una quantità enorme di dati, prima inutilizzati perché depositati in silos separati e non confrontabili. Ora tutti questi dati diventano strumenti per migliorare la quotidianità dei cittadini, per esempio gestendo in maniera proattiva la viabilità locale in vista dello sbarco di una nave che sta arrivando in porto, evitando traffico e rallentamenti.

5G
Tecnologia scelta dall’Europa su cui basare lo standard per le auto connesse (al posto del WI-FI)